fbpx

Prova Costume: cruccio solo femminile?

Più ansiogena dei sogni ricorrenti sull’esame di maturità, puntuale come una cambiale, ogni anno la Prova Costume si ripresenta, incurante addirittura della pandemia, costringendoci a mettere a nudo il corpo e i nostri complessi.

Perché, diciamola tutta, anche chi ai nostri occhi sembra perfetto, avrà certamente un parte di sé che non ama e che quando si mette allo specchio gli salta alla vista come fosse una macchia di pomodoro su un abito bianco.

La perfezione, però, non esiste e piuttosto che corse last minute in palestra e tripli salti mortali alla ricerca del costume che meglio nasconda quello noi mai vorremmo mostrare, forse sarebbe meglio optare per una più sana accettazione del proprio corpo, comprensivo di cellulite, smagliature, morbidezze e/o spigolosità.

Certo, questo in effetti sembra complesso, e allora accontentiamoci di sapere che non siamo soli in questa battaglia, poiché, come scriveva Dante, aver compagno al duol, scema la pena.

La leggenda, infatti, vorrebbe che solo noi donne fossimo ossessionate dalla Prova Costume, ma io, che ho deciso di non fermarmi al sentito dire, ho chiesto spiegazioni alla mia fidata nutrizionista, Viviana Valtucci.

“Viviana, ma è mai possibile che solo noi donne abbiamo paura della Prova Costume?

Articoli più recenti

Articoli Correlati