fbpx

Oscar 2021, “Nomadland” porta a casa 3 statuette. Niente da fare per Pausini e il “Pinocchio” di Matteo Garrone

La notte degli Oscar 2021 ha riportato lo spettacolo, il glamour e la “presenza” che lo scorso anno, a causa della pandemia, erano mancati. Un’edizione innovativa per la scelta della tante location, per la conduzione corale, per la presenza dell’epidemiologa che ha ricordato di mantenere il distanziamento, di indossare la mascherina e di igienizzare le mani, oltre a inviare tutti a sottoporsi al vaccino.

E’ stato il cinema, tuttavia, il vero protagonista della serata. A portare a casa l’oscar per il Miglior film è stato “Nomadland”, premiato anche per la Miglior regia, Chloe Zhao, e per la Miglior attrice protagonista, Frances McDorman. L’oscar come miglior attore protagonista, invece, è stato assegnato a Anthony Hopkins, per il suo ruolo in “The Father”.

Niente da fare, purtroppo, per la nostra Laura Pausini che si è vista “scippare” la vittoria nella categoria Miglior canzone originale da Judas and the Black Messiah, con il brano “Fight for You”. In compenso ci ha regalato un’esibizione del suo brano “Io sì/Seen” sulla terrazza dell‘Academy Museum of Motion Picture, accompagnata al piano da Diane Warren.

Nessun premio neppure per “Pinocchio”. Il film di Matteo Garrone, candidato nelle categorie Migliori costumi e Miglior trucco e acconciature, è stato battuto, in entrambi i casi, dal film “Ma Rainey’s Black Bottom“.

Di seguito tutti i vincitori degli Oscar 2021:

Miglior film
Nomadland

Miglior regia
Chloe Zhao, Nomadland

Miglior attrice protagonista
Frances McDormand, Nomadland

Miglior attore protagonista
Anthony Hopkins, The Father

Migliore attrice non protagonista
Yuh-Jung Youn, Minari

Miglior attore non protagonista
Daniel Kaluuya, Judas and the Black Messiah

Miglior film in lingua non inglese
Un altro giro, Danimarca

Miglior fotografia
Mank

Miglior sceneggiatura originale
Una donna promettente

Miglior sceneggiatura non originale
The Father

Miglior film di animazione
Soul

Miglior documentario
Il mio amico in fondo al mare

Miglior cortometraggio documentario
Colette

Miglior cortometraggio animato
Se succede qualcosa, vi voglio bene

Miglior cortometraggio
Due estranei

Migliore colonna sonora
Soul

Migliore canzone originale
“Fight for You” – Judas and the Black Messiah

Migliori effetti speciali (“visual effects”)
Tenet

Migliori trucco e acconciature
Ma Rainey’s Black Bottom

Migliore scenografia
Mank

Migliori costumi
Ma Rainey’s Black Bottom

Miglior montaggio
Sound of Metal

Miglior sonoro
Sound of Metal

Articoli più recenti

Articoli Correlati