fbpx

Frittura: buona, ma sarà anche sana?

C’è chi la fa con l’olio extravergine d’oliva, chi con quelli vegetali non meglio specificati, chi con lo strutto, chi col burro.

Una cosa sola è certa: fritta è buona anche una ciabatta.

Il mondo culinario è pieno di ricette della tradizione che prevedono questo metodo di cottura; in alcune preparazioni, addirittura, l’alimento va fritto ben due volte. È il caso, a esempio, della Parmigiana di Melanzane campana.

Ma poi, c’è qualcosa di più buono e di più bello del fritto? Pensate alle verdure in pastella da sgranocchiare prima di un pasto, alla morbidezza dorata di una zeppola calda!

Eppure, c’è chi a ogni ricetta fritta sente la necessità di contrapporre una versione salutare dello stesso piatto, dando così vita a varianti al forno o al vapore.

Ed è contro queste amenità che io voglio combattere.

Anche oggi, quindi, chiedo alla mia nutrizionista di fiducia, Viviana Valtucci:

“Viviana, aiutami tu a combattere contro la Parmigiana al forno!”

Articoli più recenti

Articoli Correlati